Il trenino Santa Fe era un’attrazione per bambini della Milano Marittima di un tempo. Iniziò la sua attività attorno al 1957/1958 circolando per il paese su ruote gommate. La partenza era nella Rotonda Primo Maggio, percorreva Viale 2 Giugno all’andata, arrivava fino alla Decima Traversa e tornava indietro su Viale Matteotti. Attorno al 1962/1963 il trenino Santa Fe si trasferì in pineta transitando nel pezzo di pineta adiacente al parco giochi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Risalire all’esatto tragitto in mezzo alla pineta è oggi praticamente impossibile sebbene alcuni segni come le traverse dei binari siano ancora a volte rintracciabili nel terreno. Con più sicurezza vi è il senso di marcia del trenino che partiva in direzione Savio.

Il trenino Santa Fe

I proprietari erano due soci, Budini e Gabbanini, marito della postina Gabbanini Lucia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci viene riportato dal nipote di Pietro Budini, uno dei proprietari, che dentro ai vagoni erano state attaccate immagini del fumetto Topolino. Osservando le foto che vi proponiamo, dietro la vegetazione è possibile scorgere la scuola elementare Mazzini

Questo slideshow richiede JavaScript.

In questa foto si possono riconoscere alcuni particolari del trenino, come ad esempio il nome Santa Fe e un cartello con scritti gli orari o i prezzi. Nella parte alta della foto, sopra il trenino, c’è il capanno dal quale partiva la corsa. Il trenino chiuse la sua gloriosa storia verso la fine degli anni ’80 perché i soci non avevano la patente da giostrai, obbligatoria per continuare quel tipo di attività.

Il trenino Santa Fe
Per decine di anni non si è saputo più niente del trenino Santa Fe, fino a quando abbiamo appreso che è stato posizionato nel 2015 come decorazione in una rotatoria a Pietracuta in provincia di Rimini.

Oggi non rimane più nulla del trenino se non alcune travi sparse nella pineta

Questo slideshow richiede JavaScript.

oppure diverse centinaia di metri più a nord rispetto a dove esercitava il trenino, è possibile vedere una sezione delle rotaie, utilizzate come ponticello sopra un fossato.

Il trenino Santa Fe

Il trenino Santa Fe

3 pensieri su “Il trenino Santa Fe

  • Aprile 26, 2016 alle 5:14 pm
    Permalink

    cera pure la cavalcata sui pony e la diligenza

    Rispondi
  • Agosto 1, 2016 alle 6:55 pm
    Permalink

    Ogni anno ad inizio estate facevamo l’assalto al treno vestiti da cow boy

    Rispondi
  • Aprile 4, 2017 alle 6:34 pm
    Permalink

    peccato aver distrutto una meraviglia di chi passava di qua……..
    ma perche nn recuperarlo? il trenino a pietracuta nn c’entra nulla… e di fianco c’e un robivecchi con della confusione impressionante…..

    fatelo tornare……

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *