Era il 9 Settembre del 1956 quando furono inaugurate le statue scolpite da Angelo Biancini (1911-1988) in onore della scrittrice Premio Nobel Grazia Deledda, cittadina onoraria cervese dal 1926.

Il monumento ritrae due donne, una sarda portatrice d’acqua e l’altra cervese pescivendola, due figure di due terre diverse ma entrambe amate dalla scrittrice.

Rotonda Grazia Deledda
A sinistra la pescivendola, a destra la portatrice d’acqua

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rotonda Grazia Deledda

Grazia Deledda nasce a Nuoro il 27 settembre 1871, quinta di sette tra figli e figlie, in una famiglia benestante, esordì come scrittrice con alcuni racconti pubblicati sulla rivista “L’ultima moda” quando affiancava ancora alla sua opera narrativa quella poetica. Nel 1926 vinse il premio nobel e solo 10 anni dopo, il 15 agosto 1936, morì di tumore lasciando incompiuta la sua ultima opera “Cosima, quasi Grazia”.

Rotonda Grazia Deledda

Un pensiero su “Rotonda Grazia Deledda

  • Aprile 10, 2018 alle 10:06 am
    Permalink

    NEL VEDERE QUESTE FOTO MI VIENE UN PO DI MALINCONIA , SONO NATO NEL LONTANO 1952 IO E I MIEI DUE FRATELLI SIAMO VISSUTI NELLE CASA DI FRONTE ALLA ROTONDA DI FIANCO AL BAR MILAZZO , COSTRUITA DA MIO PADRE ASSIEME AI NONNI,DOPO LA SCUOLA ERA IL PUNTO DI RITROVO,

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: