Vi proponiamo un articolo tratto dal giornale “Herald.co” del Sud Africa che ricorda la scomparsa del Sig. Claudio Tabanelli. Di origini Lughesi, la sua famiglia risiede a Milano Marittima dal lontano 1939. Era conosciuto a livello internazionale come esportatore ortofrutticolo e fondatore della C Tabanelli Srl. Lo ricordiamo anche noi, con la traduzione dell’articolo che abbiamo ritrovato su internet.

Il famosissimo Claudio Tabanelli è spirato all’età di 69 anni nel quartiere di East London a Tzaneen dopo una breve malattia. Amici e colleghi lo vogliono ricordare così:

Da Milano Marittima all'Africa: Claudio Tabanelli“Lo ricorderemo sempre con immutato affetto, Claudio, un amico stimato per i suoi brillanti consigli professionali e sulla vita in generale. Una saggezza popolare la sua, sempre accompagnata da una buona dose di umorismo.  Claudio, nato in Italia il 5 marzo del 1940, trascorre l’infanzia e l’adolescenza a Milano Marittima insieme ai fratelli e alla madre, deceduta proprio quest’anno (nel 2009 n.d.t) ultracentenaria. La sua carriera nel settore dell’agricoltura inizia in Italia con la gestione del mercato di Milano, spostandosi poi verso il mercato agricolo etiope, supervisionando un programma in collaborazione con la compagnia di importazione francese “Franites”. Al suo rientro in Italia, non volendo rimanere direttamente coinvolto nell’azienda famigliare, sceglie di partire alla volta del Sud Africa per cercare fortuna, stabilendosi nel quartiere di East London dove iniziò a commerciare ananas. Nel 1976, poi, insieme alla moglie Julie, cinque cani e una vecchia Opel arrivò a Tzaneen. In quegli anni la banca locale gli rifiutò un prestito della somma di denaro che gli avrebbe permesso di pagare l’anticipo per una casa a Tooley street. Non c’è bisogno di dire che Claudio non si perse d’animo, cercando le opportunità nelle piccole cose che incrociavano il suo cammino, iniziò con il commercio di fiori recisi, esportazione di frutti sub-tropicali, produzione di giacconi, allevamento di bovini e coltivazione di frutta, per non parlare poi delle sue passioni, tra queste la lavorazione del legno, cucinare per gli amici, giocare a bridge e a bocce. Assiste, negli anni ’80, la futura cooperativa Lateba con l’esportazione dei suoi avocado e litchi (frutto cinese n.d.t) e la fortuna bussò alla sua porta quando noleggiò diversi voli carichi di merce in partenza da Gaborone (Botswana) a prezzi molto più vantaggiosi rispetto alle tariffe di allora! Sulla scia di questa fortuna, la compagnia Tabanelli Export iniziò la sua attività di esportazione frutticola, in collaborazione con l’amico e socio francese Claude Pobelle, esportando mango, litchi e avocado con dedizione e serietà. Per garantirsi una continuità lavorativa anche nel futuro, Claudio decide di trasformarla nella compagnia C Tabanelli SRL. Claudio lascia i fratelli Paolo e Stefano e i nipoti Fabrizio e Federica. A nome della famiglia, vogliamo pubblicamente ringraziare Cindy, che si è amorevolmente occupata di Claudio negli ultimi anni. E’ stato un onore per noi poter condividere momenti di vita così importanti con un uomo come Claudio, ci mancherà e ogni giorno lo ricorderemo nelle nostre preghiere immaginandolo felice in un posto migliore…”

Da Milano Marittima all’Africa: Claudio Tabanelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *