L’Hotel Internazionale si trovava in Viale 2 Giugno al posto dell’attuale Palace Hotel. Da alcune cartoline d’epoca è possibile vedere come negli anni ’50 fosse già in attività. Inizialmente l’Hotel Internazionale era gestito dal Sig. Casalini, a lui si deve il merito dell’arredamento lussuoso e raffinato che ha sempre contraddistinto la struttura. Tra gli anni ’60 e ’70 fu gestito dal Sig. Sergio Pioggia che era già proprietario di alcuni dancing a Coriano. Attorno al ’73/’74 fu acquistato dalla società del Cav. Bianchi (presidente del Forlì calcio) per essere poi rivenduto al finire del decennio ad un’imprenditrice di nome Valentina che era di Predappio. Negli anni ’70 la collaborazione con l’agenzia di viaggi inglese “Cosmos” assicurava all’hotel una clientela costituita per la maggior parte da stranieri. Grazie all’impresario bolognese Willy David, per una estate vi alloggiarono artisti del calibro di Pino Daniele, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Edoardo Bennato, Eugenio Finardi, Angelo Branduardi e Gino Paoli. Nel 1982 finì i suoi anni di gloria e venne abbandonato diventando rifugio per drogati e, prima dell’abbattimento, uno skate park.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco alcuni scatti che mostrano l’Hotel Internazionale nel suo ultimo periodo di vita prima dell’abbattimento.

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

hotel internazionale

Hotel Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *