State pensando di venire in vacanza nella nostra località? Di passare una piacevole giornata in compagnia di amici o famiglia? Allora eccovi qualche dritta su cosa fare a Milano Marittima. Tralasceremo volontariamente il discorso movida e locali notturni perché, chi ci segue da tempo lo sa, è la cosa più lontana dallo spirito di questo blog. Il nostro obiettivo è quello di accompagnarvi a fare un giro turistico nella Milano Marittima della natura e della storia con attività che potrete fare da soli o con bambini al seguito.

Cosa fare a Milano Marittima
Uno scorcio della pineta di Milano Marittima

Se vi state chiedendo cosa fare a Milano Marittima, la prima risposta è sicuramente un giro nel simbolo della città: la pineta!. Abbiamo una pineta bellissima e molto grande che potrete percorrere sia a piedi che in bicicletta, potete entrare, ad esempio, da uno degli ingressi che si trovano in Via Jelenia Gora, nei pressi delle scuole Mazzini, e percorrerla fino in fondo verso Lido di Savio (sono 2km e mezzo l’andata) e tornare indietro seguendo il sentiero che compie un giro circolare.

Cosa fare a Milano Marittima
Casa delle Farfalle

Sempre in Via Jelenia Gora è incastonata nella pineta la Casa delle Farfalle, tappa obbligata soprattutto se avete bambini con voi. La serra di 500 metri quadrati nella quale è ricreata una foresta tropicale ed il suo clima, ospita centinaia di varietà di farfalle provenienti da vari paesi del mondo. E’ possibile camminare circondati da piccoli pappagalli tropicali e da farfalle, le quali spesso verranno addirittura a posarsi su di voi.

Per gli amanti della fotografia è sicuramente un’occasione unica per immortalarle e possiamo dirvi per esperienza che più grandi e colorate sono più stanno ferme! Accanto alla Casa delle Farfalle si trova la Casa degli Insetti, un padiglione dedicato al mondo degli invertebrati che potrete ammirare da molto vicino.

Cosa fare a Milano Marittima
Club Canoa-Kayak

Se volete immergervi nel vero senso della parola nella natura di Milano Marittima, allora dovrete senza alcun dubbio percorrere il Canale del Pino noleggiando una canoa presso il Club Canoa-Kayak che si trova in Via Jelenia Gora, proprio davanti alla Casa delle Farfalle.

Il Vialetto degli Artisti

Sicuramente merita di essere visto almeno una volta lo storico Vialetto degli Artisti. Tutte le sere a partire dalle 19, da Giugno a Settembre, decine di artisti, designer e creativi provenienti da tutta Italia espongono le proprie opere di loro produzione. Il Vialetto degli Artisti si trova sull’argine del Canale del Pino e collega il Viale Matteotti al Viale 2 Giugno tramite una passeggiata espositiva degli artisti.

Cosa fare a Milano Marittima
Villa del fondatore Palanti

Non dimentichiamoci però della storia e parliamo della nascita di Milano Marittima. Tutto ebbe inizio nei primi anni del ‘900, quando un gruppo di milanesi affascinato dalla natura rigogliosa che la nostra zona offriva, decise di insediarvisi costruendo i primi villini Liberty. Molte di queste ville sono ancora oggi visibili, come ad esempio quella del fondatore Giuseppe Palanti. Il nostro consiglio è quello di vederle dalla strada rispettando la privacy dei residenti e per facilitarvi il compito abbiamo creato una guida con la descrizione delle ville storiche. Sarà sicuramente anche una buona occasione per fare una passeggiata e scoprire Milano Marittima viale per viale.

Cosa fare a Milano Marittima
La colonia Varese in una foto d’archivio del 1975

Milano Marittima fin dalla sua fondazione è stata una località di cure elioterapiche ed è anche per questo motivo che sono state costruite numerose colonie. Fra le tante vogliamo segnalarvene due particolarmente importanti sotto l’aspetto storico e architettonico che oggi sono in stato di abbandono e per questo motivo potrete vederle solo da fuori (entrarvi è reato, ricordate!). La prima, la più famosa a livello nazionale e internazionale è la Colonia Varese che fu anche set cinematografico del film “Zeder” di Pupi Avati. La seconda, la Colonia Montecatini, è rimasta attiva fino agli anni ’90. Queste due colonie sono tipici esempi di architettura razionale del ventennio fascista e ogni anno molte persone vengono a Milano Marittima a studiarle per scrivere libri e tesi di laurea.

Cosa fare a Milano Marittima
Uno dei bunker in zona porto canale a Cervia

Proseguendo il filone storico è doveroso segnalare la presenza di molti bunker tedeschi tra Cervia e Lido di Savio. Costruiti durante la Seconda Guerra Mondiale dall’esercito di Hitler, questi bunker in cemento armato servivano come roccaforte per difendere la costa romagnola da un possibile sbarco degli Alleati come quello che avvenne in Normandia. Molti di questi bunker sono situati in proprietà private e anche in questo caso vi preghiamo di osservarli dalla strada senza invadere la privacy dei residenti.

Cosa fare a Milano Marittima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *