Sul Corriere di Lunedì 21 Maggio 2018 si leggeva “Maggio in Fiore, Cervia sempre più giardino, Roma e Milano in lizza per l’aiuola più bella”. Due grandi allestimenti che evocano aspetti delle rispettive città. Mettete fiori nei vostri cannoni, recitava un vecchio slogan.

i giardini della memoria
Foto Ausiello-Mazzi

Questa edizione 2018 della kermesse floreale vede l’allestimento di una nuova aiuola proprio in un luogo militare, la caserma dei Carabinieri alla 19a Traversa! Grazie alla collaborazione fra il Comandante di Compagnia Maggiore Mercatali (che assieme ai colleghi Maresciallo Scirpoli e Brigadiere Fantini si sono occupati di ripulire e preparare il terreno) e ai rappresentanti della nostra CNA-Confartigianato, Andrea Alessi e Stefano Venturi. Questa piccola aiuola non evoca nessun monumento o fatto storico, se non l’affetto dell’Arma per il nostro territorio, e la ricambiata riconoscenza di chi in esso opera e vive verso di loro. Troppo spesso, ultimamente, la storia locale, più che essere coltivata come un giardino della memoria è invece trattata come un campo agricolo da sfruttare a fini meramente economici e di rendita. Sono pochissimi i miei concittadini che davvero sono attaccati alla nostra vera storia patria locale, un amore che invece è molto più radicato in tanti turisti habitué! Ci pensavo giorni fa durante il passaggio della Mille Miglia, quando ci scambiavamo ricordi, impressioni, foto e video con i carissimi conti Lajolo di Cossano, innamorati di Milano Marittima e di Cervia dal lontano 1959…

i giardini della memoria

Un vero cervese di zocca che invece meriterebbe la nomina ad assessore alla Cultura ad Honorem per quanto è vasta ed approfondita la sua conoscenza della storia locale, è il caro Nino Giunchi, di razza salinara doc. Ed è per questo motivo che questo blog, sorta di giardino della memoria di Cervia e Milano Marittima nato nel 2012, offrirà ai suoi lettori a guisa di omaggio floreale virtuale, una serie di sempre verdi articoli di Nino, al quale va il nostro GRAZIE, come del resto a tutti coloro che amano la nostra città come i conti Lajolo, a quelli che la tutelano come i nostri Carabinieri, e a tutti coloro che, a vario titolo, per lei vogliono sempre il meglio.

Il conte

I giardini della memoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *