Non fu la peste e neppure il terremoto. I Savoia riuscirono dove ne Papi, Re o Dogi erano riusciti. Questi avevano già incamerato, nel 1862, le 47 saline della C.A. Potevano i Savoia condividere le saline cervesi con la nobiltà papale che era ancora proprietaria della quasi totalità di queste?

Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati
Nella torretta in primo piano vi erano i maniglioni che accendevano e spegnevano l’elettricità proveniente dalla centrale della Bova dove erano i generatori di energia elettrica
Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati
Si scava la darsena per il posizionamento del plinto per i nastri trasportatori

In uno stato di Diritto non si potevano espropriare Saline e Miniere come dice De Gasparis nel suo libro del 1900 IL SALE E LE SALINE. Ed ecco saltare fuori un “però” con due leggi. D.M. n° 752 del 17 febbraio 1907 e D.M. n° 2037 del 2 luglio 1908. I Savoia mettono in atto, come maggiori proprietari, la più grossa trasformazione mai avvenuta nelle saline cervesi: canali pensili, aumento dei Morari, nastri trasportatori per la reposizione del sale nei magazzini, nuova presa a mare con due pompe di sollevamento dell’acqua (Questa contestata dall’Ing. Capo del Comune con un suo progetto molto meno dispendioso).

Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati
Fu la prima pompa di sollevamento acqua della Bova e funzionava con un motore a gas
Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati
Il Magazzino Darsena visto dall’interno

La cifra di questa trasformazione è enorme e va divisa fra tutti i proprietari. Le ultime saline di proprietà furono vendute il 19 febbraio 1910. Se ne andò tutta la nobiltà, i notai, i diversi fattori, i direttori e i contabili della salina ma anche molti facchini rimasero poi senza lavoro. Anche il proprietario di tutte le burchielle fu costretto a venderle e perse la ragione, perché gli pagarono una cifra irrisoria di tutto il capitale che aveva investito. Quella volta rimanemmo anche senza Vescovo…

L’ATTO DI VENDITA DELLE SALINE

Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati

Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati

Nino Giunchi

Quando Cervia si spopolò e i salinari vennero schiavizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *