Non sono molte le notizie sulla nostra imbarcazione da carico ma partiamo dalla peculiarità che ogni mare o meglio ogni acqua ha il suo tipo di barca. La burchiella cervese oltre ad avere il fondo piatto, quindi adatto alle lagune con poca profondità, può navigare anche nei fiumi e porti dove le navi grosse e cariche non possono avvicinarsi alle rive per scaricare le merci. Nel Tevere sono ricordati i “platum” barche a fondo piatto che riuscivano ad avvicinarsi ai magazzini romani ma la nostra burchiella è credo l’unica, se non i monossili ritrovati nel fiume Po, che ha due prue e questo per l’impossibilità di invertire la rotta nei 45 chilometri di canali che servivano ogni salina.

La burchiella cervese
Se uno guarda attentamente, ogni burchiella ha a bordo un Finanziere che controlla che la “corbella ” sia ben piena (la corbella era la misura del sale cervese e conteneva circa 21kg.di sale)

Di questi solo 13 avevano la larghezza per permettere il passaggio a due burchielle. Oltre a portare il sale nei magazzini, nei tempi morti servivano al trasporto di sabbia, pietre e tutto quello che si poteva trasportare via acqua.

La burchiella cervese
La rimessa deve ancora iniziare e le burchielle sono pronte per la consegna

I proprietari erano diversi, i cosiddetti burchiaroli, ma solo all’inizio del 1900 le 105 burchielle di legno erano di un unico proprietario. I Savoia lo costrinsero a venderle e gliele pagarono una cifra irrisoria. Questi perdette la ragione.

La burchiella cervese
Le burchielle sono in legno e vengono scaricate a mano dai facchini.

Qualche anno fa Il Prof. Vittorio Bassetti ha trovato nell’Archivio Segreto Vaticano che “Nel giugno del 1359 vennero a Cervia dei cesenati a comprare tre burchielle per assalire la Rocca degli Ordelaffi che si erano ribellati al Papa.”

La burchiella cervese
Spedizione del sale via mare

Le burchielle cervesi in legno durarono fino al 1925 e dopo un esperimento in cemento, non andato a buon fine, furono sostituite con quelle di ferro per un totale di 75 e con la chiusura delle saline artigianali furono vendute per la costruzione di ponti sul fiume Po. Anni fa ne acquistammo una a Governolo di Mantova per sette milioni e mezzo di lire ed è tuttora esposta nel Museo del Sale. Con questa burchiella, nel 1997/98, feci le prime due rievocazioni della “Rimessa del sale”.

La burchiella cervese
Ricostruzione di Agostino Finchi delle saline di Cervia fino al 1958
La burchiella cervese
Le burchielle in ferro che hanno sostituito quelle di legno
La burchiella cervese
La portata era di 100/110 quintali.

Nino Giunchi

La burchiella cervese
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *