seabin a cervia
Il Seabin

Negli ultimi tempi avrete sicuramente sentito parlare dell’allarme plastica nei mari e di come questa provochi ingenti danni al territorio ma soprattutto alla fauna acquatica che si trova inevitabilmente a conviverci. Non è infatti raro trovare grossi pesci pieni di plastica, gli stessi che poi finiscono sulle nostre tavole. Questa forma d’inquinamento è così grave che si stima che il peso complessivo di plastica nei mari supererà quello dei pesci entro il 2050.

Per fortuna c’è chi ha preso seriamente il problema e si schiera in prima in linea per tentare di dare un contributo. E’ il caso degli australiani Pete Ceglinski e Andrew Turton, creatori di Seabin, un “cestino” di raccolta dei rifiuti che galleggiano in acqua in grado di aspirare circa 1,5kg di detriti al giorno, ovvero oltre 500 Kg di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche e le microfibre.

seabin a cervia
Pete Ceglinski con il suo Seabin

Seabin, inoltre, potrà catturare molti rifiuti comuni come i mozziconi di sigaretta, purtroppo anch’essi molto presenti nelle nostre acque. Per tutelare la salute del nostro mare è nato il progetto LifeGate PlasticLess che prevede l’installazione di vari Seabin nel territorio italiano e sono già molti i porti che se ne sono dotati ottenendo ottimi risultati. Non potevamo certo mancare noi a questo appello ecologico ed così che Martedì 25 Giugno 2019 è stato installato il primo Seabin a Cervia, precisamente nell’area del Porto Turistico.

Seabin a Cervia
Tag:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: