Bimbi in mare e genitori sotto l’ombrellone

hotel casa major

Bimbi in mare e genitori sotto l'ombrelloneChi ha figli lo sa, i bambini sono da badare a vista e anche un solo secondo di distrazione può portare a situazioni pericolose ma a quanto pare questo concetto non è ben radicato nella mente di tutti i genitori. E’ per questo motivo che l’Associazione Marinai di Salvataggio di Rimini attraverso il Resto del Carlino ha lanciato un appello riguardo ad un fenomeno che, a detta loro, è in forte crescita, ovvero quello dei bimbi in mare e i genitori sotto l’ombrellone.

Leggi anche: Cosa fare a Cervia con i bambini

Il bagnino di salvataggio Pino Paci ci tiene a precisare che “La sorveglianza di anziani, disabili e sopratutto bambini piccoli deve essere compito di parenti che ne hanno la responsabilità”. Il bagnino Stefano Simoni, d’altro canto, racconta un fatto occorso alcuni giorni fa ma che sta diventando sempre più frequente “In acqua si trovavano una bimba di 3 anni e i due fratellini di 4 e 5. Dopo aver soccorso i piccoli abbiamo cercato di rintracciare papà e mamma che si trovavano sotto l’ombrellone”.

Alla base del problema sembrano esserci gli smartphone e molta superficialità con anche tanta fiducia nei bagnini che però, tengono a precisare, devono tenere sott’occhio un’area pari a quella di 7 campi da calcio e vedere tutti è praticamente impossibile. Insomma questo sembra essere il pericoloso trend dell’estate 2019 e non possiamo che accorarci all’appello dei bagnini riminesi!

Voi cosa ne pensate? Avete notato situazioni simili a quelle raccontate? Diteci la vostra!