Molti di voi seguono questo blog dagli esordi con grande partecipazione ed è per questo che, cogliendo l’occasione del traguardo dei 20.000 followers su Facebook, ho pensato che fosse giunto il momento di raccontarvi qualcosa di più su come è nato questo progetto e cosa è diventato oggi. In sette anni, grazie a voi e ad una enorme costanza, devo ammetterlo, siamo diventati la realtà web più influente della città di Cervia e cresciuti a tal punto da raggiungere, solo in quest’ultimo mese, quasi un milione di persone su Facebook.

20.000 grazie!
Statistiche Facebook (organico)

Ma come siamo arrivati fino qua? Dovete sapere che partì tutto come un passatempo nel 2012. Ero così affascinato dalle storie al limite del leggendario che si celavano dietro Cervia e Milano Marittima, che decisi di aprire una pagina Facebook per raccontarle con il prezioso aiuto dell’amico Ottavio Ausiello-Mazzi, il Conte per intenderci. Nel 2013, l’apertura del blog cerviaemilanomarittima.com, diventato in seguito “.org”. Già il primo anno fece registrare 100.000 visualizzazioni, e così, un post dopo l’altro, il numero dei lettori era in costante aumento mese dopo mese. E’ in questo stesso anno che iniziammo a collaborare con il ricercatore storico Walter Cortesi e a creare eventi con una certa continuità, come i frequentatissimi Bunker Tour, primi e unici in Italia.

20.000 grazie
La Voce di Romagna

Ne è passata tanta di acqua sotto i ponti dai primi articoli, magari non in anni, perché sette non sono una vita, ma dal punto di vista tecnico e di comunicazione è un secolo. Se un tempo potevo prendermela con comodo e improvvisare molto, oggi non è più possibile. Infatti, non lo nascondo, il blog è diventato un vero e proprio secondo lavoro che richiede alcune ore tutti i giorni per la creazione di contenuti e nello studio di strategie di comunicazione social e web in generale. Non è poi raro, come in questo momento, che mi ritrovi a fare mezzanotte inoltrata per creare un post.

rassegna stampa
Cervianotizie

Dell’efficienza e importanza di queste fatiche, ne ho avuto conferma durante il tornado del 10 Luglio 2019, giorno nel quale siamo diventati un vero centro informazioni in tempo reale e lo dimostrano le 22.000 persone che in quelle ore hanno letto e condiviso i nostri aggiornamenti, per un totale di oltre 30.000 visualizzazioni e tutto senza spendere un centesimo in pubblicità. Certo, in tutto questo non mancano le critiche, gli haters e quelle persone che sembrano non vedere l’ora di coglierti in fallo e fartelo notare, ma ci sta, fa parte del gioco di quando ci si trova a parlare a migliaia di persone.

rassegna stampa
Ravennatoday

Sono anche molto orgoglioso della qualità delle nostre ricerche storiche, siamo nati per questo d’altronde, infatti, sempre più spesso ricevo mail di laureandi, docenti, ricercatori, tecnici in generale e giornalisti, anche stranieri, che chiedono interviste o il permesso di utilizzare il materiale da noi pubblicato. Addirittura nel 2014 realizzammo un documentario con la RAI e l’anno scorso è stato pubblicato su Amazon il nostro primo libro “La vita di un’aquila stanca” e un altro è in lavorazione. Se pensiamo poi, che collaboreremo con il Comune di Cervia per la realizzazione del museo a cielo aperto della Seconda Guerra Mondiale, col proseguimento del nuovo lungomare di Milano Marittima, mi rendo conto di quanta strada sia stata fatta in questi anni.

L’intervista nel programma Rai “Crash”

Ricevo spesso messaggi privati ed e-mail nelle quali esprimete gratitudine per avervi fatto riaffiorare ricordi o sognare attraverso i nostri articoli, già solo questo è un valido motivo per andare avanti in questo percorso.

Concludo ringraziando voi lettori e chi collabora con me per aver reso possibile tutto questo.

Thomas Venturi

20.000 grazie!

Un pensiero su “20.000 grazie!

  • Luglio 31, 2019 alle 5:43 am
    Permalink

    Splendido lavoro che, oltre a tenere informati sull’attualita’, ci ricorda come eravamo dato che anch’io sono più di 50 anni che sono assiduo frequentatore
    Continuate cosi!
    Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: