Attualità Archivi - Pagina 34 di 34 - Il blog di Cervia e Milano Marittima % %

Segnaletica storica

Segnaletica storica

Esempio di cartellonistica

In questi anni di ricerche sulla Seconda Guerra Mondiale mi sono reso conto che Cervia e Milano Marittima hanno un potenziale storico davvero interessante. Già altre città, come Marina di Ravenna, grazie ad un nutrito gruppo di volontari, nonché colleghi, stanno iniziando a dare risalto ai bunker che ancora sono rimasti nei pressi della spiaggia. Nella nostra città non siamo certo da meno in quanto a reperti e non vorremo mica stare con le mani in mano a guardare i nostri vicini che ampliano la loro offerta turistica? Andando più lontano potrei menzionare il percorso di valorizzazione dei bunker di Mesola o l’area del Parco Alto Garda Bresciano, fino ad arrivare alla ben più famosa Normandia. Per questo motivo, nella speranza di dare uno scossone alle istituzioni, ho pensato all’idea di creare una “segnaletica storica” che preveda l’utilizzo di una semplice cartellonistica a testimonianza di quello che è successo nella nostra città durante il periodo bellico.

> Aeroporto degli Alleati in pineta: come vedete dalla foto in alto, il percorso prevede l’installazione di semplici cartelli che spiegano la storia, la posizione, gli squadroni presenti e alcune foto dell’epoca che ritraggono i piloti nella loro vita quotidiana all’interno della nostra pineta.

> Bunker tedeschi: ispirato dalla camminata storica che abbiamo fatto nel 2014 (un centinaio di presenze), ho pensato ad un percorso a tappe segnalato da appositi cartelli. In questo caso nel cartello di partenza andrebbe scritta la storia generale dei bunker della riviera ed il perché vennero costruiti. A seguire, i cartelli creeranno un percorso dove davanti ad ogni bunker verrà spiegata la tipologia e il suo utilizzo.

> Cimitero militare tedesco: Basterebbe un solo cartello posizionato davanti alla zona dove sorgeva il cimitero spiegandone la storia e dove sono state spostate le salme dopo il suo smantellamento.

> Le due grandi colonie Montecatini e Varese: tutti gli anni molti studiosi specializzati in storia e architettura vengono nella nostra città per visitare questi edifici. Da queste persone sono nate tesi di laurea e libri di architettura del periodo fascista dove sempre più spesso viene citato questo blog come fonte di informazioni e fotografie. Sarebbe opportuno posizionare un cartello davanti ad ognuna di queste due colonie che ne ripercorre la storia con l’aggiunta di alcune foto d’epoca.

Questi sono i cartelli che ritengo più importanti ma altri potrebbero essere installati per raccontare la storia di luoghi come la Rotonda 1° Maggio, lo Stadio Germano Todoli, il Canalino di Milano Marittima ecc.

Thomas Venturi

Restauro del bunker tedesco a Cervia

La nostra Camminata Storica di Domenica 30 Marzo 2014, oltre ad essere stata un grande successo con più di 100 persone è stata fonte di una richiesta degli stessi partecipanti, ovvero la richiesta di restaurare uno dei bunker visitati durante l’evento. Avevamo già proposto al Comune il restauro, proposta che non ha mai ricevuto risposta. L’entusiasmo suscitato dalla Camminata Storica nelle persone che vi hanno partecipato ci ha spinti a riformulare la nostra proposta unita ad una raccolta firme indetta dagli stessi partecipanti che potete raggiungere al seguente Link. Il bunker tedesco adatto al restauro si trova a Cervia in Via Mascagni nei pressi dell’Hotel Titano e risale al periodo della Seconda Guerra mondiale. E’ un esempio di alto valore storico e culturale per la città di Cervia: infatti, per tipologia e conformazione è l’unico bunker in Italia che, a restauro ultimato, potrà essere visitato al suo interno, garantendo al Comune di Cervia di espandere la propria offerta turistica, oltre ad essere meta di gite scolastiche e visite di appassionati ed esperti.

bunker tedeschi tra cervia e lido di savio

L’ingresso del bunker nel 2014 dopo la pulizia eseguita dal Comune in seguito alla nostra richiesta.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL RESTAURO

Il Sindaco di Cervia deve autorizzare il restauro con un documento firmato.

SPECIFICITA’ ED ATTIVITA’ CONNESSE

Per il restauro del bunker sono necessari:

  • Giardinieri muniti di mezzi e attrezzatura per la pulizia esterna;
  • Pompa per l’aspirazione dell’acqua all’interno del bunker;
  • Idropulitrice;
  • Una porta di ferro (anche riciclata);
  • Energia elettrica per illuminazione interna ed eventuali telecamere di sorveglianza;
  • Stampe di foto e disegni formato A3 con descrizione trilingua (Inglese – Tedesco – Italiano) in buste trasparenti da appendere alle pareti;
  • N. 2 apparecchi deumidificatori (ES: DeLonghi)
  • N. 2 termo ad olio con ventilazione

Per il reperimento del materiale si propone il coinvolgimento di aziende locali alle quali si chiede di mettere a disposizione in forma gratuita il materiale necessario in cambio di:

  • Visibilità del loro marchio sui canali social e sul blog come sponsor dell’iniziativa;
  • Apposizione di una targa all’esterno della porta del bunker con l’indicazione degli sponsor aderenti all’iniziativa.

Sfruttando le potenzialità del web e dei social network, si punta a creare sinergie positive tra le aziende locali e il territorio nell’ottica di promozione del turismo locale in un momento di crisi. Il ritorno in termini di visibilità per le aziende partner sarà inevitabilmente molto elevato: la propagazione dei contenuti sul web attraverso i canali social permette alle aziende una permanenza mediatica più prolungata nel tempo rispetto ad una classica campagna pubblicitaria.

L’effetto domino che possono originare tweet e condivisioni, nonché articoli di blog,  induce un traffico molto alto di utenti, specialmente se la campagna di comunicazione viene messa in atto in un periodo in cui le nostre località balneari sono al centro dell’attenzione e del marketing turistico.

Allo stato attuale, attraverso i contatti con la redazione del blog, si è riusciti a recuperare il materiale di cui ai punti 1, 2 e 3 del sopracitato elenco. Il costo dell’energia elettrica può essere ammortizzato mediante il pagamento di un biglietto di entrata con cifre che possono essere differenti se proposte a gruppi scolastici, famiglie con bambini, over 65.

IL TURISMO

La riqualificazione del bunker di Via Mascagni prevede anche il restauro della zona circostante: in questa zona, infatti, sono ancora visibili i famosi sbarramenti anticarro (conosciuti anche come Denti di Drago). Il restauro di questa zona permetterebbe al Comune di Cervia di attirare turisti ed appassionati di archeologia nonché di creare percorsi guidati per le scuole che potrebbero farvi visita nel periodo invernale. Attraverso i followers del nostro blog si può prevedere un’affluenza importante di turisti e studiosi di tutto il Nord Italia (in particolare Emilia Romagna e Marche).

Sfruttando, poi, l’elemento di unicità del bunker (unico in Italia visitabile al suo interno) si può creare un piano di comunicazione in grado di attirare turisti da tutta Italia e studiosi anche da tutta Europa.

Contemporaneamente si può coinvolgere l’Hotel ViaMare nella campagna pubblicitaria, inserendo pacchetti agevolati per turisti che decidono di soggiornare in hotel dopo la visita al Bunker.

Alla visita al bunker si possono aggiungere altre visite turistiche guidate nella zona di Cervia e Milano Marittima in base alle richieste dei gruppi (giro turistico per Cervia Vecchia, visita e conoscenza dei villini stile liberty di Milano Marittima, passeggiate in pineta alla scoperta dei luoghi della seconda guerra mondiale, es. l’aeroporto a Milano Marittima).

Progetto a cura di Thomas Venturi e Irene Bagni

Rassegna stampa

Aprile 2013. Alcune testate pubblicano la notizia dell’apertura del blog.

rassegna stampa

La Voce di Romagna di Aprile 2013

Giugno 2013 “MiMa Amarcord”. Un viaggio lungo cent’anni – mostra fotografica con scatti d’epoca. Un aperitivo organizzato in collaborazione con il MiMa Club.

Agosto 2013 “Pineta Libera”. Dopo la notizia di cessione di un pezzo di pineta all’allenatore Sacchi, creiamo la petizione “Pineta Libera” per proteggere la pineta da commercializzazioni di ogni tipo.

Marzo 2014 “Camminando nella storia”. Una camminata alla scoperta dei luoghi della II Guerra Mondiale. Più di 100 i partecipanti, 200 € raccolti e devoluti al Canile di Cervia.

Settembre 2014. La RAI ci contatta per girare un documentario sui luoghi storici abbandonati. In rete trovano informazioni sul Dancing Woodpecker e la Colonia Montecatini: il nostro blog è la loro fonte principale di informazioni. Lo speciale è andato in onda il 21 Aprile 2015

Guarda la puntata

rassegna stampa

L’intervista a Thomas venturi durante il programma

rassegna stampa

Le riprese all’interno del Woodpecker con i coniugi Ausiello Mazzi

11 Ottobre 2014. La Voce di Romagna riprende il testo dal nostro articolo sul Woodpecker.

rassegna stampa

Ottobre 2014 prima conferenza “Camminando nella storia, Cervia: la nostra guerra”. Dopo il ritrovamento di materiale appartenente all’aeroporto inglese situato nella Pineta di Milano Marittima, organizziamo una conferenza con esposizione di cimeli originali dell’epoca. Non trovando la disponibilità di sale pubbliche, se non a pagamento, riusciamo ad organizzare l’evento grazie a Padre Mauro Galesini che ci offre la sala dell’oratorio della Stella Maris. Alla conferenza erano presenti 60/70 persone.

Dicembre 2014. Il Sindaco Luca Coffari consegna a Thomas Venturi un attestato di ringraziamento.

rassegna stampa

1 Aprile 2016Alle 12.42 pubblichiamo la foto del ritrovamento di un carro armato nella pineta di Milano Marittima. L’immagine fa subito il giro del web, diventa virale e viene visualizzata da oltre 100.000 persone, condivisa 463 volte e ottiene 770 Mi Piace. Il giorno dopo viene inserita dal Resto del Carlino nei migliori pesci d’Aprile 2016.

rassegna stampa

 5 Agosto 2016Il Corriere di Romagna prende spunto dal nostro blog per parlare del Cluny American Bar.

corriere di romagna 5 agosto 2016

12 Luglio 2017Il Resto del Carlino pubblicizza l’evento al quale siamo stati invitati.

6 Dicembre 2017Il Corriere di Romagna pubblica la nostra richiesta per il ponte Bailey.

15 Dicembre 2017. Sul Corriere di Romagna la conferma che il Comune di Cervia accoglie la nostra richiesta.

23 Maggio 2018. Il Corriere di Romagna riprende un nostro articolo pubblicato il giorno prima.

rassegna stampa

8 Giugno 2018. Il Corriere di Romagna e il Resto del Carlino pubblicano il nostro Bounker Tour.

9 Novembre 2018. Il Corriere di Romagna pubblica il ritrovamento di una grella.

rassegna stampa

15 Aprile 2019. Il Corriere di Romagna pubblica la liberazione dell’ingresso del bunker Tobruk durante i lavori per il nuovo lungomare.

rassegna stampa

18 Aprile 2019. Il Resto del Carlino pubblica un’intervista a Thomas Venturi sulla valorizzazione dei bunker nel nuovo lungomare.

rassegna stampa

12 Dicembre 2019. Il Resto del Carlino pubblica un’intervista a Thomas Venturi riguardo ad alcuni ritrovamenti e al progetto dei bunker.

3 Marzo 2020. Il Resto del Carlino pubblica un’intervista a Thomas Venturi su il libro “Milano Marittima: storia di un sogno“.

Milano Marittima: storia di un sogno

9 Giugno 2020. Il Resto del Carlino pubblica una breve intervista a Thomas Venturi e parla del progetto di restauro dei bunker.

rassegna stampa

21 Gennaio 2021. Ravenna Web Tv riprende la nostra ammonizione riguardo all’abbattimento dell’ultimo pino sul porto canale di Cervia a cui seguirà Italia Nostra inoltrando un accesso agli atti al Comune di Cervia per comprendere i motivi dell’abbattimento.

rassegna stampa

15 Agosto 2021. Il Corriere di Romagna riporta il fatto che durante uno dei nostri Bunker tour veniamo insultati gratuitamente dall’associazione CRB 360 di Walter Cortesi.

corriere di romagna

13 Settembre 2021. Il Corriere di Romagna informa della ripartenza dei nostri Bunker Tour.

corriere di romagna bunker tour

01 Ottobre 2021. Il Resto del Carlino riprende una dichiarazione del Conte riguardo il nuovo cartello Bologna Mare.

22 Ottobre 2021. Il Corriere di Romagna sul ritrovamento delle monete del Terzo Reich.

6 Dicembre 2021. Il Corriere di Romagna sul Libro di Ferro e il cimitero militare tedesco.

corriere di romagna

20 Aprile 2022. Il Corriere di Romagna riprende il nostro articolo sul bunker demolito.

corriere di romagna

Chi siamo

chi siamo thomas venturi

THOMAS VENTURI – FONDATORE E AMMINISTRATORE

Proviene da una famiglia di imprenditori storici insediatasi a Milano Marittima già nei primi del ‘900. Il legame con la città lo ha portato nel 2012 ad aprire la pagina Facebook Cervia e Milano Marittima e il blog nel 2014, due realtà nate con lo scopo di effettuare ricerche storiche sul territorio e divulgarne gli esiti. Nel 2014 inventa i Bunker Tour, visite guidate alla scoperta dei bunker tedeschi ancora presenti nel territorio cervese e ai luoghi in pineta dove gli Alleati allestirono l’aeroporto militare. Col passare degli anni, il progetto “Cervia e Milano Marittima” ha prodotto svariate collaborazioni con il Comune di Cervia, la RAI, associazioni e aziende del territorio. Tutte le ricerche sono convogliate nel libro “Milano Marittima: storia di un sogno” scritto con la collaborazione dell’amico Ottavio Ausiello-Mazzi.

chi siamo

OTTAVIO (IL CONTE) AUSIELLO MAZZI DEI SIGNORI DEL SAIÒ – CULTORE DI STORIA LOCALE

Laureato in Conservazione dei Beni Culturali archivistici e librari, nasce a Cesena nel 1974 e da sempre abita stabilmente nella Città Giardino (Sua madre è qui dal 1951 e suo padre dal 1968). Appartiene ad una nobile famiglia ed è erede dei Principi di San Giorgio a Cremano. Combatte ogni giorno le false informazioni e le fuorvianti affermazioni che girano attorno alla nostra città. Sa tutto di tutti, probabilmente anche di te che stai leggendo! Si occupa anche di storia e tradizioni romagnole e collabora con E’ Rumagnol. E’ anche collaboratore del giornalino parrocchiale della chiesa Stella Maris.