Produttori di sicurezza

hotel casa major
produttori di sicurezza

Il Maresciallo Tantimonaco

Hanno sparato ai Carabinieri. Ai nostri Carabinieri. Quegli uomini, quelle donne che ogni giorno ed ogni notte vegliano sulla nostra sicurezza ed ogni giorno ed ogni notte sanno che può succedere loro di tutto. E ciò che è successo la mattina del 10 Novembre 2017 è un fatto gravissimo, che dalle nostre parti pare ancora più irreale, come quel paesaggio diafano e brumoso permeato di nebbia in cui si è svolto. Come ho già scritto tante volte, con la soddisfazione finalmente di essere imitato da tanti, per fortuna abbiamo dei professionisti di prim’ordine, come il Comandante di Stazione di Savio, il Maresciallo Tantimonaco, al quale vanno innanzitutto i più fervidi auguri di pronta guarigione, poi magari andrà (lo spero!) anche un Encomio o una decorazione per l’eroico comportamento… Mamma mia, due tonnellate di droga per il valore di 20 milioni, un sequestro RECORD, che ad un anno quasi esatto dalla famosa Operazione IMPERO che vide protagonisti ancora una volta i nostri Carabinieri, tappa la bocca ai cretini che si permettono di dire che i militari fanno poco nulla, e a me rimette in bocca la richiesta di Cittadinanza Onoraria per la locale Compagnia, come un abbraccio che la nostra città deve a loro e alle loro famiglie. Proprio la sera prima del fattaccio chiedevo se, a fronte di tanto bene che fanno, ogni tanto qualcuno li ringrazia così, disinteressatamente, per simpatia, anzi per empatia. Magari è solo il sorriso di un bambino innamorato delle luci lampeggianti delle loro Gazzelle. Magari il sorriso di una ragazza innamorata della loro divisa. Eroi silenziosi della nostra quotidianità che, come dice un mio carissimo amico con le stellette, vanno in giro a PRODURRE SICUREZZA! Grazie Maresciallo Tantimonaco, grazie Carabinieri!

Il Conte che non conta