Cervia Archivi - Il blog di Cervia e Milano Marittima

In spiaggia dal 15 Maggio

Il governo Draghi sulle aperture: si potrà andare in spiaggia dal 15 Maggio.

Si, avete capito bene, se non cambia nulla si potrà andare in spiaggia già dal 15 Maggio prossimo, ben due settimane prima della precedente data che era stata fissata per il giorno 29. Si tratta comunque di un mese di anticipo rispetto allo scorso anno, quando l’arenile venne aperto ai bagnanti il 13 Giugno.

In spiaggia dal 15 Maggio

Milano Marittima

LE REGOLE ANTICOVID IN SPIAGGIA

Dal punto di vista della sicurezza, non ci saranno grosse modifiche rispetto a ciò che era stato deciso per la scorsa stagione. Per quanto è dato sapere, rimarranno in vigore le medesime norme che tutti noi siamo normalmente chiamati a rispettare giornalmente, la mascherina, però, potrà essere tolta per prendere il sole.

Le uniche direttive che, sembra, verranno corrette, riguardano il distanziamento degli ombrelloni, che dovrà essere di almeno 4,5 metri e con prenotazione obbligatoria divisa per fasce orarie.

Nonostante l’obbligo di igienizzare sempre e comunque ogni giorno tutta l’attrezzatura, dovrebbe essere anche obbligatorio per i bagnini assegnare lo stesso posto, lo stesso ombrellone con gli stessi lettini a tutti quei bagnanti che soggiornano per più giorni.

Ogni fila di lettini dovrà essere distanziata di almeno 5 metri. I lettini e le sdraio dovranno, infine, essere distanti due metri tra loro: regola che non vale se si dimostra che gli occupanti sono parenti, fidanzati o coinquilini.

IN SPIAGGIA DAL 15 MAGGIO, MA IN SICUREZZA?

Per concludere, come avrete capito, tutti in spiaggia dal 15 Maggio ma sempre con il metro e la calcolatrice alla mano, oltre che la mascherina sul naso. Inutile dire che possono mettere tutte le regole che vogliono, ma se poi non vi sono pattuglie o chicchessia a vigilare, finirà in un delirio come la scorsa estate. E non è tanto il delirio in sé a preoccupare, ma la seconda ondata che è arrivata subito dopo e che ha portato all’attuale situazione…

Non ci resta che essere fiduciosi nel buon senso delle persone e sperare che ognuno si impegni nel rispettare le regole in prima persona e, in secondo luogo, a farle rispettare a tutte quelle persone sotto la propria responsabilità.

Thomas Venturi

Frecce Tricolori a Cervia

Le Frecce Tricolori sono arrivate a Cervia nei giorni scorsi e hanno iniziato subito a dare spettacolo.

Vedere le Frecce Tricolori a Cervia non è un avvenimento insolito, infatti, hanno come base d’appoggio per i loro addestramenti anche l’aeroporto di Pisignano, sede del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare italiana.

frecce tricolori a cervia

14 Aprile 2021, Cervia

Chi si è trovato a Milano Marittima ieri mattina, giovedì 15 Aprile, avrà sicuramente goduto del bellissimo passaggio che hanno fatto sopra la nostra città. Noi del blog ci trovavamo all’Adriatic Golf Club e le abbiamo viste passare in formazione almeno un paio di volte. Perlopiù, comunque, volavano sopra a Pisignano.

PERCHÉ SI TROVANO A CERVIA

Le Frecce Tricolori si trovano in questi giorni a Cervia perché è da qui che partiranno per aprire il gran premio di Formula 1 che si terrà a Imola Domenica prossima. L’ultima volta che il 313º Gruppo Addestramento Acrobatico, questo il vero nome, ha sfilato a Imola è stato ben 41 anni fa, nel 1980, sempre in occasione di un gran premio di Formula 1.

frecce tricolori a cervia

14 Settembre 1980, Imola

Vi lasciamo al video pubblicato dal canale YouTube Azzurro Tricolore nel quale potete ammirare l’esercitazione sopra a Cervia.

BREVE STORIA DELLE FRECCE TRICOLORI

Nate nel 1961, utilizzano dal 1982 dieci aerei Aermacchi MB.339 A/PAN MLU di cui nove in formazione e uno solista. Sono la pattuglia acrobatica più numerosa del mondo e il loro programma di volo, che comprendente una ventina di acrobazie della durata di circa mezz’ora, le ha rese famose e riconosciute come una delle migliori pattuglie acrobatiche mai esistite.

Thomas Venturi

Sposalizio del Mare 2021

È ufficiale, la 577^ edizione dello Sposalizio del Mare di Cervia si terrà il 16 Maggio.

La conferma è arrivata in questi giorni da parte del Comune di Cervia e non sono state menzionate particolari restrizioni dovute all’emergenza Covid ma siamo certi che, appena saremo vicini all’evento, uscirà una comunicazione su come e se potervi partecipare come pubblico.

lo sposalizio del mare a cervia

Sposalizio del Mare. Foto Thomas Venturi

L’edizione 2021 dello Sposalizio del Mare porterà con sé anche un paio di belle novità. La prima è che grazie a un finanziamento concesso dal MIBACT a favore delle rievocazioni storiche, a seguito di un accurato lavoro di ricerca, sono stati realizzati nuovi costumi di pregio fedeli al periodo storico rappresentato.

lo sposalizio del mare a cervia

Il corteo. Foto Thomas Venturi

Fra i personaggi: il Doge di Venezia Francesco Foscari, Novello Malatesta, allora signore di Cervia, con la consorte Violante da Montefeltro, il Podestà di Cervia e la Dama dell’Anello che indosserà un abito con decori ricamati in oro e un mantello con uno strascico di oltre 5 metri che sarà sorretto da due dame.

La realizzazione di nuovi abiti e accessori, a cura di abili artigiani di sartorie teatrali di Bologna e Venezia, valorizzerà ancora di più il patrimonio culturale che questa manifestazione rappresenta per Cervia.

La seconda novità di questa 577^ edizione dello Sposalizio del Mare è la possibilità di partecipare come figuranti in abiti antichi. Per candidarsi è stato aperto un bando sul sito del Comune di Cervia (qui il link) e la domanda andrà inviata entro le ore 12.00 del 21 Aprile.

Segui questo link e scopri insieme la storia dello Sposalizio del Mare.

Colpo di coda invernale: è allerta meteo!

Allerta meteo domani, Martedì 6 Aprile 2021, per un colpo di coda invernale potenzialmente intenso.

Anche se le temperature particolarmente miti di questi giorni ci hanno fatto assaporare un piacevole anticipo di primavera, sembra che l’inverno abbia invece ancora qualcosa da dire regalandoci una bella allerta meteo.

L’ALLERTA METEO

Nella giornata di domani, Martedì 6 Aprile, sulla nostra costa avremo l’ingresso di forti correnti di Bora già nelle prime ore del mattino, con rovesci che potrebbero risultare grandigeni con anche neve tonda. Sono attesi venti fino a 80/100Kmh e per questo è stata emanata un’allerta meteo arancione per una forte burrasca sul mare e su tutta la fascia costiera che potrebbe evolvere in mareggiate.

Colpo di coda invernale: è allerta meteo!

Il forte calo della temperatura in quota, unito a locali forti precipitazioni, potrebbe portare rovesci nevosi fino a quote molto basse, difficilmente su pianure, ma non da escludere al 100%. La situazione meteorologica migliorerà dal pomeriggio verso sera, assicurano gli esperti di Emilia Romagna Meteo.

ATTENZIONE ALLE GELATE TARDIVE

Sempre da Emilia Romagna Meteo fanno sapere che già nella notte scorsa il rasserenamento dei cieli ha portato gelate su alcune aree di pianura, ma il peggio arriverà soltanto a metà settimana. Secondo le loro previsioni, il risveglio di Mercoledì potrebbe essere gelido su alcune pianure dell’Emilia centro occidentale, tra modenese, reggiano e parmense. Ma sarà probabilmente il risveglio di Giovedì il più freddo su tutta la regione, con valori minimi che potrebbero scendere anche sotto lo zero su molte aree della pianura.

Insomma, quella di domani si preannuncia una giornata particolarmente movimentata e pertanto vi consigliamo di prestare attenzione se siete nei pressi di banchine portuali, canali o spiagge. Inoltre, se avete attività a ridosso di uno dei luoghi appena citati, è consigliato mettere i soliti sacchi e barriere per evitare l’ingresso delle acque di eventuali mareggiate.

Il museo a cielo aperto dei bunker

Il museo a cielo aperto dei bunker tedeschi della Seconda Guerra Mondiale è diventato realtà.

Sono finalmente conclusi i lavori del nuovo lungomare di Cervia nell’area retrostante il bagno Peppino e, contestualmente, sono anche stati valorizzati, finalmente, i bunker tedeschi ancora presenti nell’area.

Il museo a cielo aperto dei bunker

Il bunker Tobruk sul lungomare di Cervia

Sembrava una missione impossibile, iniziata nel lontano 2012 quando, con l’apertura della pagina Facebook “Cervia e Milano Marittima“, ho iniziato a fare pressing al Comune di Cervia inviando decine di mail e chiedendo incontri con il sindaco per far si che quei veri e propri monumenti della Seconda Guerra Mondiale potessero essere salvaguardati.

Il museo a cielo aperto dei bunker

Gli sbarramenti anticarro

Se, nei primi anni, il riscontro alle mail che inviavo è stato pari a zero e anche con l’amministrazione Coffari non è andata certo meglio, finalmente subito dopo l’insediamento di Massimo Medri, le cose hanno iniziato a muoversi e sono arrivate ad una svolta.

Il museo a cielo aperto dei bunker

Il grande bunker Regelbau nel lungomare

LA SVOLTA E LA NUOVA RINASCITA DEI BUNKER DI CERVIA

Lo sblocco è avvenuto grazie al prezioso interessamento della consigliera Federica Bosi che mi ha contattato nell’Aprile di due anni fa, quando ormai avevo dato per persa la causa. Partecipando ad un Bunker Tour organizzato dal nostro blog, la consigliera delegata alla Bellezza e Beni culturali rimase molto colpita dal potenziale storico-turistico che questo tipo di iniziative possono avere. Era, infatti, quello che da anni cercavo di far capire e dimostravo portando centinaia di persone ai Bunker Tour.

Il museo a cielo aperto dei bunker

Altri sbarramenti anticarro a lato del lungomare

IL MUSEO A CIELO APERTO E I BUNKER TOUR

Ma veniamo ai giorni nostri, con ciò che tutti, residenti e turisti, potete finalmente vedere: il museo a cielo aperto dei bunker tedeschi della Seconda Guerra Mondiale nella nostra amata Cervia.

Siamo i primi in Italia ad avere un’attrazione del genere e c’è da aspettarsi che sarà anche un ottimo richiamo turistico per portare un po’ di sano turismo culturale molto distante da quello della movida degli ultimi anni.

Non appena le regole anticovid lo permetteranno siamo pronti a far partire i Bunker Tour ufficiali del blog Cervia e Milano Marittima (qui maggiori informazioni).

Stay tuned…

Thomas Venturi