notti rosseSul Corriere del 30.6.2017 si leggeva riguardo Milano Marittima “Ordinanaza decoro, basta trasgressioni, ora serve la linea dura, Confcommercio sul piede di guerra dopo i disordini di Domenica scorsa chiede a gran voce che venga applicata, ed in questo fine settimana si attendono i blitz delle forze dell’ordine soprattutto nei confronti di chi gira ubriaco”. Il giorno dopo cioè oggi 1 Luglio su Cervianotizie tutti abbiamo letto della grande rissa con sette arresti e feriti alle due di mattina davanti ad un noto locale. Per fortuna per l’ennesima volta, i nostri Carabinieri di Milano Marittima sono arrivati subito a scongiurare il peggio, poi aiutati da colleghi di rinforzo. Due sono stati feriti. Come ha notato il gestore, durante i weekend le risse sono diventate “Una spiacevole costante” ed accenna ad un’altra “rissa gigantesca” la scorsa settimana li vicino. E dulcis in fundo chiede che ci siano più forze dell’ordine a presidiare la zona. Alla faccia della località esclusiva! Sempre su Cervianotizie del 26.5.2017 si leggeva “Rissa furibonda davanti a Street bar a Milano Marittima con fuggi fuggi generale” dovuta a pluripregiudicato. E Ravennatoday “Maxi zuffa nella movida di Milano Marittima tre arresti” mentre il Carlino del 27.6.2017 riportava “Botte da orbi in strada, non si sono neanche accorti dell’arrivo dei Carabinieri “. Pensa te che gente fashion. Ancora prima sul Corriere del 22.4.2017 si leggeva “Basta pipì in strada, firmano 130 imprenditori mettendo all’indice le trasgressioni di Pasqua chiedendo perché a Milano Marittima si debbano vedere scene raccapriccianti e nessuno fa nulla, esasperati dalla maleducazione imperante“. Ancora prima tutta la stampa locale il 14.4.2017 riportava dei Carabinieri aggrediti in un noto ristorante, durante un intervento. Quando leggo articoli come su Carlino e Corriere del 10.5.2017 “Contro la movida incontrollata Federalberghi e Confcommercio scrivono al Sindaco” mi chiedo due cose. Ma è il sindaco che ospita in casa sua le orde della ragazzaglia alcolizzata e violenta che arriva nei weekend? E chi è che ha trasformato Milano Marittima centro e non solo in un continuo abbeveratoio? Con queste premesse, che tipo di clientela ci si poteva aspettare? Dopo due interrogativi finisco con una certezza. Per fortuna che abbiamo ancora una nostra caserma di Carabinieri a Milano Marittima, nella quale abbiamo ragazzi validissimi sia professionalmente che umanamente, perché è falso che nessuno fa niente, loro ci sono sempre, rischiano molto, prendono anche le botte, e non sento né leggo nessuno che li ringrazi per quanto fanno per noi nei limiti umani e logistici delle loro possibilità. Io invece dico GRAZIE RAGAZZI! Continua…

Il Conte che non conta

Notti rosse (prima parte)

2 pensieri su “Notti rosse (prima parte)

  • Luglio 2, 2017 alle 3:32 pm
    Permalink

    Sono d’accordo con il conte.

    Rispondi
  • Luglio 3, 2017 alle 3:19 am
    Permalink

    Agenti molto validi, sono d’accordo con il Conte

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *