Attualità Archivi - Pagina 10 di 34 - Il blog di Cervia e Milano Marittima % %

Il centenario di Silvano Collina

Lunedì 8 Novembre 2021 ricorre il centenario di Silvano Collina, l’imprenditore visionario che ha segnato la storia di Milano Marittima.

Ci sarebbero tante, troppe, cose da dire su mio zio Silvano Collina per riassumerle tutte in un unico articolo. Nel mio libro “Milano Marittima storia di un sogno” ho raccontato le sue gesta più famose ma un lavoro più completo e articolato lo sta facendo il giornalista Massimo Previato e, conoscendo la sua precisione, non ho dubbi che verrà fuori la migliore biografia che si possa mai scrivere.

CHI ERA SILVANO COLLINA

Per chi ancora non lo conoscesse, dovete sapere che a lui si devono tanti eventi degli anni ’60 e ’70 che ancora oggi sono scolpiti nelle memorie di noi cittadini storici e sempre più spesso vengono citati quando c’è da fare marketing creato sulla storia di Milano Marittima… vi sembra poco? A lasciare il segno sono stati i suoi famosi pranzi in mare, dove residenti e turisti si ritrovavano insieme a tavola come in una grande famiglia e dove, lui, Silvano, faceva da mattatore accompagnando ai tavoli, fin con l’acqua alla cintola, camerieri e cuochi.

Il centenario di Silvano Collina

Silvano Collina in giacca nera sulla sinistra. Foto: Sante Crepaldi

C'era una volta silvano collina bellevue

Silvano Collina in piedi a capotavola. Foto: Sante Crepaldi

Penso anche alla Marinata di Primavera, un evento di portata nazionale dove i giornalisti delle testate più importanti venivano a Cervia per sfidarsi alla pesca allo sgombro portando pubblicità e indotto per tutte le attività commerciali collaterali. Penso alla traversata Pola-Cervia, un’impresa diventata storica, tanto da essere stata completata anche questa estate a nuoto dal triatleta Andrea Di Giorgio. Penso allo sbarco degli alieni in spiaggia, a quello dei pirati, a quando organizzava una finta corrida con una vera mucca all’interno del suo albergo, il Bellevue, o a quando fece portare una vera gondola da Venezia e la mise a mollo nell’adriatico vestendosi da gondoliere.

Il centenario di Silvano Collina

Foto: Sante Crepaldi

Fantascienza direte voi, fantascienza lo dico pure io che sento questi racconti da quando sono nato e dovrei esserci ormai abituato, ma non è così, quando ci penso o quando ne sento di nuovi, ancora mi stupisco e mi intristisco per quanto abbiamo perso a Milano Marittima con la sua scomparsa. Ci hanno provato, ma nessuno è mai più riuscito ad emulare la sua creatività che era poi, soprattutto, lungimiranza, perché dietro a tutto ciò c’era si il divertimento ma anche una vera e propria idea imprenditoriale che i turisti amavano e che li faceva poi tornare.

Il centenario di Silvano Collina

Lo sbarco dei pirati, l’evento è stato organizzato utilizzando come comparse i clienti dell’hotel Bellevue. Foto: Sante Crepaldi

So che avrebbe apprezzato questo blog e so anche che avrebbe apprezzato gli eventi e le iniziative che organizziamo. Sono sicuro che avremmo potuto collaborare insieme e chissà cosa si sarebbe inventato in questo strano mondo del web ma, purtroppo, per una mera questione di epoca, il destino non ci ha permesso nemmeno di conoscerci, ma ti posso garantire, zio, che fra queste pagine sarai sempre ricordato.

L’EVENTO IN OCCASIONE DEL CENTENARIO

L’evento, che si terrà domani Lunedì 8 Novembre alle ore 17.30, è organizzato da Ascom nella sede in Via G.D. Vittorio 26 a Cervia. Sarò presente anche io e vi saranno gli interventi del sindaco Massimo Medri, del presidente Confcommercio Cervia Nazario Fantini, del direttore Cesare Brusi, del presidente Federalberghi Gianni Casadei, dello storico Renato Lombardi, del giornalista e scrittore Massimo Previato, dell’ex presidente dell’Apt Ermanno Zattoni e del barman Peppino Manzi. All’incontro saranno presenti anche i figli Monica, Barbara e Cesare Collina, cui sarà consegnata una targa in ricordo del padre. Condurrà l’evento Norberto Midani.

Thomas Venturi

Milano Marittima, pino cade su un’auto

Un pino di grosse dimensioni è caduto sopra ad un’auto parcheggiata: la proprietaria era appena uscita.

Milano Marittima, 2 Novembre 2021, le radici di un grosso pino centenario cedono e l’albero cade sopra ad una Fiat 500X nera parcheggiata difronte al Loco Squad in Viale Forlì.

LA CADUTA DEL PINO A MILANO MARITTIMA

È successo tutto nel giro di pochi secondi, sicuramente non abbastanza per permettere all’occupante della vettura di uscirne in tempo qualora si fosse vista arrivare addosso l’enorme chioma del pino.

Fortunatamente, la donna era uscita poco prima per entrare in un negozio e, sentito il boato, è tornata indietro sui suoi passi scoprendo l’amara sorpresa.

Il pino in questione era uno dei più grossi presenti in Viale Forlì ed era stato dichiarato sano da una ispezione avvenuta ad inizio stagione estiva.

Pino cade su un auto a Milano Marittima

Il pino caduto in Viale Forlì

Trattandosi di un’area privata ad uso pubblico ed essendoci stato il benestare da parte dei periti, chi pagherà i danni alla proprietaria dell’automobile?

IL PRECEDENTE IN VIALE FORLÌ

Negli anni ’90 un altro pino, distante pochi metri da quello caduto ieri, fece la stessa fin arrivando però ad appoggiarsi al condominio che ospitava al piano terra lo storico Caffé Martini. Anche quella volta, a parte qualche danno estetico all’edificio, non si registrarono feriti.

Lo chef Filippo La Mantia al Mare Pineta

La famiglia Salaroli prende le redini del Mare Pineta ed è pronta a stupire tutti con tocchi di classe degni dei tempi della Dolce Vita.

Dobbiamo ammetterlo, essere stati al Mare Pineta ieri sera, 29 Ottobre, alla cena realizzata a quattro mani dallo chef Filippo La Mantia e Jures Alessi, è stato come tornare indietro nel tempo, nella Milano Marittima di una volta, dove cenare a lume di candela accompagnati dal dolce suono di un pianoforte a coda era la normalità.

Lo chef Filippo La Mantia al Mare Pineta

Dal 1995 la famiglia Salaroli ne ha acquisito la proprietà e, dalla stagione 2021, si occupa direttamente anche della sua gestione. È questo il punto di partenza per far tornare il Mare Pineta ai fasti di un tempo.

Sia chiaro, non che il Mare Pineta abbia mai perso lustro, ma nei progetti dei Salaroli c’è la volontà di fare un passo avanti facendone uno indietro, tornando cioè alle finezze che un tempo contraddistinguevano la storica struttura.

L’aperitivo di benvenuto

Nasce da qui l’idea di realizzare romantiche serate come quella di ieri, nelle quali chef stellati cucinano per gli ospiti affiancati da una consolidata famiglia di maître, chef de rang e camerieri di alta formazione che diventano la vera ciliegina sulla torta, proprio come accadeva una volta (leggete qui per capire di cosa parlo).

UN RITORNO ALLA DOLCE VITA?

pianista

Assolutamente si, basti pensare che non vedevo un pianoforte a coda a Milano Marittima dai tempi di Nigel Thomas al Cluny American Bar, che abbinato alla maestria degli chef Filippo La Mantia e Jures Alessi, è stato vincente, e gli applausi che si levavano dalla sala ne erano la conferma.

IL MENU A QUATTRO MANI DEGLI CHEF FILIPPO LA MANTIA E JURES ALESSI

Ecco i piatti ricercati e dai sapori decisi della cucina siciliana che gli chef hanno preparato per noi.

Lo chef Filippo La Mantia al Mare Pineta

La vera caponata siciliana

risotto

Riso Gran Riserva Gallo profumato al pesto di agrumi con tartare di ricciola di fondale

Lo chef Filippo La Mantia al Mare Pineta

Cuore di rana pescatrice crispy su guazzetto di scorfano di scoglio, spuma di borragine e coulis di peperone cornetto bruschettato

Lo chef Filippo La Mantia al Mare Pineta

Granita profumata al bergamotto su guazzetto di frutti selvatici e basilico rosso di Albenga

cannolo

Il Cannolo siciliano

Ogni portata aveva in abbinamento una selezione di vini delle Tenute di Mondodelvino.

UNA SERATA CHE SA DEI BEI TEMPI PASSATI

Come sapete noi del blog siamo molto attenti a difendere la storia e il buon nome che Milano Marittima ha conquistato fin dalla sua fondazione nel lontano 1912, e quando vediamo che strutture come il Mare Pineta riescono a riportare una serata degna della migliore élite che la frequentava, non possiamo che restarne affascinanti e augurarci che tanti altri imprenditori del territorio possano prendere esempio.

Thomas Venturi

Lavori in Viale dei Mille

L’Amministrazione comunale ha approvato il progetto per completare la risistemazione del Viale dei Mille

È stato approvato il progetto definitivo che prevede i lavori di risistemazione del Viale dei Mille nel tratto non realizzato da via Calatafimi a Viale Capua, nell’ambito della riqualificazione urbana del “Comparto Cervia Mare” per il quale sono stati avviati e conclusi i precedenti lavori.

Lavori in Viale dei Mille

Viale dei Mille, Cervia

I LAVORI

L’intervento è omogeneo e in continuità col tratto già realizzato e prevede il proseguimento dei marciapiedi, prolungando la pista ciclopedonale sul lato nord del viale, il posizionamento degli elementi di arredo e la riorganizzazione dei parcheggi secondo le linee tipologiche e funzionali dei precedenti stralci. Il costo totale dei lavori è di 600 mila euro.

DICHIARAZIONE DELL’ASSESSORE ENRICO MAZZOLANI

“Dopo circa 10 anni finalmente verrà realizzato il secondo stralcio di via dei Mille. Presumibilmente prima di Pasqua, compatibilmente anche con la fine dei lavori di Viale Milazzo, verranno iniziate le opere dei sottoservizi in viale dei Mille. All’interno della riqualificazione del viale verrà dedicata attenzione anche al Vialetto della Rimembranza”.

Leggi anche: Iniziati i lavori al lungomare di Milano Marittima.

I lavori al lungomare di Milano Marittima

Procedono i lavori al lungomare di Milano Marittima con la realizzazione dei sottoservizi e dei muretti di confine.

Stanno procedendo i lavori del lungomare di Milano Marittima a nord del Canalino con le attività di realizzazione dei sottoservizi, dei muretti di separazione dai bagni e a breve anche della pavimentazione. L’area d’intervento riguarda il tratto compreso tra la 1° Traversa e la 10° Traversa, per un’estensione lineare di circa 790 metri.

lungomare di milano marittima

Lo stato dei lavori a Marzo 2022. Foto: Ausiello Mazzi

IL NUOVO LUNGOMARE DI MILANO MARITTIMA

L’intervento di riqualificazione prevede nuove opere di fognatura bianca e nera, realizzazione di gabbionata in pietrame, percorso ciclopedonale a servizio della collettività e delle attività turistiche, oltre all’illuminazione pubblica, reti tecnologiche, arredo urbano e aree verdi. La fine lavori è prevista ad aprile 2022.

lungomare di milano marittima

Lo stato dei lavori a Marzo 2022. Foto: Ausiello Mazzi

L’intervento è stato aggiudicato al Raggruppamento Temporaneo di Imprese composto da COIR Consorzio Imprese Romagnole, CEAR Soc. Coop. Cons. e CBR Cooperativa Braccianti Riminese. Le ditte esecutrici principali per quanto riguarda le opere edili sono l’impresa Coromano srl di Fratta Terme di Bertinoro e l’impresa Giovane Strada di Forlì. Queste eseguiranno i lavori in contemporanea, con una suddivisione della tratta in parti uguali (lato sud e lato nord) partendo da Piazzale Torino.

CHI PARTECIPA AL PROGETTO

Il progetto complessivo, che parte dalla 1° Traversa e arriva fino alla 19° Traversa, richiede un investimento di 3 milioni e mezzo di euro. L’intervento è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, che ha concesso al Comune un contributo di 2.625.000 euro, mentre 875 mila euro verranno finanziati direttamente dall’Amministrazione comunale. Il progetto è stato sviluppato dai tecnici del Settore Programmazione e Gestione del territorio del Comune, coadiuvati da tecnici esterni per le progettazioni impiantistiche.

lungomare di milano marittima

Lo stato dei lavori a Marzo 2022. Foto: Ausiello Mazzi

Gli interventi vengono realizzati per stralci, sia per poter procedere al tempestivo avvio degli interventi, sia per non interferire con la stagione turistica.

IL PONTE DEL LUNGOMARE DI MILANO MARITTIMA

Ci era stata riferita la presenza nel progetto iniziale di un ponte da 300.000 euro per l’attraversamento tra le due sponde del Canalino di Milano Marittima. Recenti indiscrezioni ci hanno invece segnalato che tale ponte potrebbe non essere alla fine realizzato. Sono comunque solo voci di corridoio da prendere con le mollette.

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE ENRICO MAZZOLANI

Enrico Mazzolani nel cantiere del lungomare di Milano Marittima

“Come da crono programma sono partiti i lavori dell’ultimo stralcio per la riqualificazione del lungomare di Milano Marittima. L’opera, che quest’anno dalla Prima Traversa arriverà alla Decima per poi concludersi alla Diciannovesima Traversa nella primavera del 2023, è resa possibile grazie al contributo della Regione che ci ha permesso di completare un lavoro iniziato qualche anno fa. La parte già realizzata ha dimostrato come opere progettate per far fronte ai cambiamenti climatici, possano in realtà trasformare spazi disordinati e polverosi in zone di grande pregio affollate da cittadini e turisti. Il lavoro completo sarà uno dei fiori all’occhiello, strategico per l’immagine e la bellezza della nostra località, che è vocata alla tutela ambientale al benessere di chi la vive”.