Lo stabilimento Bagni è stato il primo bagno di Cervia e fu costruito su progetto dell’ing. Ferdinando Forlivesi. Fu inaugurato nella primavera del 1882 e si trovava al posto dell’attuale discoteca Kursaal, arrivava con i suoi ponteggi fino a 100m sul mare ed era raggiungibile attraverso lunghi ponti di legno. Non era solo uno stabilimento balneare ma fungeva anche come luogo di ritrovo e divertimento. Le cabine per i bagnanti erano posizionate nelle due ali laterali ed erano opportunamente divise tra uomini e donne, il gazebo centrale era predisposto per l’orchestra e attorno vi si poteva conversare, ballare o semplicemente ascoltare la musica. I tendaggi, oltre a creare un’atmosfera ricercata, servivano a riparare dal sole cocente delle ore centrali della giornata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al termine di ogni stagione estiva la struttura veniva smontata per poi essere rimontata l’anno seguente. Nel 1928 lo stabilimento cambiò aspetto, la struttura, non più sul mare, venne posta sulla spiaggia fino al 1938, anno in cui l’ing. Clemente Pedretti lo progettò in cemento e per la sua inaugurazione venne addirittura Benito Mussolini. La storia dello stabilimento, nel corso degli anni è passata attraverso diversi regolamenti che disciplinavano i clienti e dove venivano indicate regole di comportamento per ballare, per invitare signore e signorine al ballo e anche per l’abbigliamento. Lo stabilimento venne distrutto nel 1944 dalla Org. Todt in seguito alla costruzione dei bunker tedeschi tra Cervia e Lido di Savio.

Stabilimento Bagni
La pubblicità di apertura della stagione estiva 1920

Stabilimento Bagni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: