Un granchio blu a Milano Marittima

hotel casa major

 Proseguono i ritrovamenti di granchio blu che stanno diventando sempre più frequenti nelle nostre zone. Abbiamo raccolto un po’ di informazioni che ci sono arrivate per fare chiarezza su questa specie.

Un granchio blu a Milano Marittima

La foto scattata da Simona al granchio blu a Milano Marittima

UNA SPECIE CHE PROVIENE DALLE COSTE ATLANTICHE

In questi giorni è stata pubblicata sui social network una foto riguardante il ritrovamento di un granchio blu a Milano Marittima. Il fatto è molto interessante perché questo tipo di granchio non è originario delle nostre coste, ma bensì di quelle americane occidentali dell’Oceano Atlantico dalle quali, comunque, si sta estinguendo per via dell’inquinamento del mare.

In Italia il primo avvistamento di un granchio blu è stato nel lontano 1949 al largo di Marina di Grado, e ne sono stati ritrovati due esemplari a Sacca di Goro, rispettivamente nel 2004 e 2007.

A Milano Marittima questa particolare specie di granchio può essere arrivata con una nave container tramite l’acqua incamerata per zavorrare la nave, oppure, tramite qualche commerciante che ha perso o rilasciato degli esemplari.

Un granchio blu a Milano Marittima

Un dettaglio delle chele. Foto Paulette Thomas

IL GRANCHIO BLU: BELLO MA DANNOSO

Il granchio blu è in genere abbastanza grande e può misurare fino a 10cm di lunghezza e 20 di larghezza. L’estremità delle sue zampe è contraddistinta da una colorazione blu intenso che ne da il nome alla specie.

Per quanto possa suscitare interesse e sia oggettivamente bello da vedere, questo granchio per le nostre acque rappresenta un grande pericolo: è, infatti, in grado di predare molti molluschi e pesci rappresentando una vera e propria minaccia per l’ecosistema del mare Adriatico.

Questo succede perchè non hanno un predatore naturale e si nutrono di ciò che trovano. Inoltre, si stanno moltiplicando in modo consistente e questo non gioca certo a favore del nostro mare.

MA SONO DAVVERO COSÍ RARI?

Al netto delle persone che ci hanno detto di non averne mai visto uno sulle nostre spiagge, tanti hanno dato una testimonianza completamente opposta.

Molti raccontano di averne avvistati sia nelle valli di Comacchio che a Lido Adriano e in spiaggia a Lido di Savio. Altri ancora dicono che si possono pescare nei capanni situati molto prima della foce del Savio.

IL GRANCHIO BLU SI PUÓ MANGIARE?

Chi scrive questo articolo non l’ha mai assaggiato ma molti testimoniano di averlo provato nel risotto e negli spaghetti. Ci viene riferito sia pregiato a livello gastronomico e, quindi, commestibile.

Continua così la ricca rassegna di avvistamenti naturalistici che si sono susseguiti in questi ultimi anni, come i precedenti delfini al largo di Cervia o lo squalo azzurro filmato a Lido di Classe .

 

Se sei interessato a sapere cosa succede a Cervia, Milano Marittima e dintorni, ti invitiamo a leggere la sezione dedicata all’attualità