Confermata la sospensione dei nidi, dell’attività scolastica e delle università anche per la prossima settimana nelle tre Regioni più colpite: Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Questo sulla base del parere del Comitato Tecnico Scientifico nazionale, reso noto durante la videoconferenza con il presidente del Consiglio, tuttora in corso.


Si sta valutando la possibilità per le attività culturali e di spettacolo di un accesso limitato e disciplinato, tale da salvaguardare le condizioni di sicurezza sanitaria delle persone.

Al termine dell’incontro con il Governo, la Regione riunirà l’Unità di crisi regionale per definire tutti gli aspetti del provvedimento del Governo e di quelli eventualmente da adottare in sede locale.

Il Comitato Tecnico Scientifico e il Governo ritengono inoltre di dover aggiornare settimanalmente tale previsione sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica.

Qualora presentiate sintomi compatibili con l’infezione (febbre, tosse e difficoltà respiratorie), vi invitiamo a NON recarvi in pronto soccorso o in ambulatori medici, ma a chiamare il numero nazionale 1500 oppure il 118. Mantenete comunque la tranquillità, perchè nel 90% dei casi l’infezione si risolve spontaneamente, senza alcuna conseguenza sanitaria.

Per qualsiasi informazione è attivo anche il numero verde regionale 800.033.033

Coronavirus: la situazione a Cervia e Milano Marittima.

Un pensiero su “Coronavirus: la situazione a Cervia e Milano Marittima.

  • Marzo 8, 2020 alle 10:20 pm
    Permalink

    Mi chiedevo, ma tutta la gente che ho visto oggi (domenica 8 marzo) a Milano Marittima da dove viene? Io vivo qui da anni, e a marzo non ho mai visto così tanta gente. Temo siano untori, irresponsabili dementi che ci vengono a portare dei problemi. Mi chiedo davvero in che paese vivo, e che demenza e individualismo orrida ci sia.. Sono davvero schifato.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *