Milano Marittima cambio destinazione

hotel casa major

La Colonia Montecatini di Milano Marittima diventerà una super struttura o finirà tutto a tarallucci e vino come sempre?

Una sbarra, una semplice sbarra di plastica, più che un dentro ed un fuori a me personalmente segna un prima ed un dopo in quel lussureggiante giardino della contessa G. simile a tanti altri delle vecchie ville di Milano Marittima.

milano marittima cambio destinazione

Oggi è destinato a mero parcheggio di hotel e magari la villa stessa sarà destinata come tante altre, anche più prestigiose ed in vendita a prezzi da Montecarlo, a pernottamento del personale di servizio.

milano marittima cambio destinazione

Ma di cosa stupirsi, ormai, in una città che vede i suoi stessi monumenti identitari diventare bar e ristoranti, come i Magazzini del Sale e la storica pescheria, e con il canale porto ridotto ad un muraglione di cemento.

LA COLONIA MONTECATINI IN VENDITA

Un altro impatto visivo sono i cartelli vendesi alla Colonia Montecatini, come se ne vedono davanti agli appartamenti, e del resto la linea è quella.

Milano Marittima cambio destinazione colonia montecatini

La Colonia Montecatini in vendita

Ghiotto boccone neanche tanto caro, si vocifera di circa 25 milioni di euro, in una città che vede prezzi poco sotto o poco sopra alla milionata per singoli appartamenti neanche granché come tipologia e metratura. Da esperti del settore poi, pare che la immobiliare in carico sia molto speculativa, in linea quindi con l’andazzo degli ultimi 20 anni di Milano Marittima Bauhaus.

La memoria personale della Colonia Montecatini torna a quel mercoledì 10 Settembre del 2014, quando per 4 ore la troupe di RAI Storia, appoggiandosi al nostro blog con una gentilezza e simpatia pari alla grande professionalità, ha girato la seconda parte (qui il resoconto di quell’esperienza) di un servizio sulla colonia dopo la prima parte al Woodpecker del giorno avanti.

colonia montecatini milano marittima

La cappella interna della Colonia Montecatini

Più addietro ho altri ricordi più personali della mia Milano Marittima, vissuta davvero a 360 gradi, dalla decorazione commovente del tabernacolo della cappella interna, alla memoria del mio maestro di tennis Paolo Cortesi, che faceva lezioni nei vasti saloni durante gli inverni in cui al circolo non c’erano ancora i campi coperti disponibili.

colonia montecatini hotel 4 stelle

Per la storia, già nel 2012 la Montecatini era data come imminente e nuovo grande hotel con spa 4 stelle, come da reportage del Carlino del 26 Giugno 2012. Progettone poi abortito come quello dell’hotel 5 stelle con centri benessere vip alla colonia dei Camilliani (qui il nostro articolo sul progetto del 2021) annunciato dal Corriere del 15 Luglio 2013.

STRANE SCELTE A MILANO MARITTIMA

Viene quasi da ridere se si pensa che invece di potenziare le Terme di Cervia a livello annuale, con evidente beneficio turistico, e già negli anni ’60 presentate addirittura come le più moderne d’Europa, ci si abbandona a questi miraggi. Un boccone ghiotto la Monopoli, costruita dal fascismo, con l’allora podestà Bedeschi che nei suoi atti ribadiva in maniera quasi ossessiva di costruire senza abbattere neanche un pino in più dello stretto necessario. Davvero un altro mondo, davvero un’altra visione dell’architettura e della bellezza.

Sarà la volta buona per riattare la Monopoli in appartamenti o in un grande albergo multifunzionale? Quando vedi hotel storici e blasonati di Milano Marittima, che da 4 stelle con fior di clientela della grande borghesia e nobiltà internazionale, essersi abbassati a family hotel per famiglie iperproletarie e caciarone, c’è da aspettarsi di tutto, ormai, la strada è quella.

Il Conte Ottavio Ausiello Mazzi